Assaggi di Vangelo
I miei articoli



  Attendere attivamente
Maria, che hai saputo attendere nella certezza che il Signore interviene sempre al momento giusto nella nostra vita e che in questa attesa speranzosa non ti sei seduta, ma hai continuato a camminare, prega per noi. Santa festa dell'Immacolata a tutti.




  Non perdere le occasioni
«Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento...Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino; fate in modo che, giungendo all’improvviso, non vi trovi addormentati. Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!». A pensarci bene é propio vero: le situazioni più interessanti capitano quando meno te le aspetti, quando sei poco concentrato su un aspetto e ti 'addormenti'. Ecco, in quel momento capita l'occasione straordinaria. Tu però devi essere pronto a coglierla. Avvento é il tempo per affinare tale capacità, chiedere al Signore che te la doni.




  Azioni eterne
. La questione é seria: di tutto quello che facciamo durante la nostra vita, cosa resta, quali azioni per cui vale la pena impegnarsi? Il criterio di valutazione é: tutto ciò che facciamo senza doppio fine, senza distinguere per chi lo facciamo, ma solo perché sentiamo di farlo per Amare, questo resta per l'Eternità.




  Liberarsi dalla paura degli altri
"Si presentò infine anche colui che aveva ricevuto un solo talento e disse: Signore, so che sei un uomo duro, che mieti dove non hai seminato e raccogli dove non hai sparso. Ho avuto paura e sono andato a nascondere il tuo talento sotto terra: ecco ciò che è tuo”. É veramente una paura che ci blocca, quella di pensare che gli altri possano interferire sulla nostra vita fino al punto di bloccarci nel fare quello che vorremmo, fino al punto di rinunciare ai nostri sogni e sotterrarli. No, anche il Signore vuole che le capacità che Lui stesso ci ha donato giungano a maturazione e nessuno impedisca ciò.




  Passo dopo passo
La strada verso la santità sembra lunga, ardua e anche impossibile, invece é per tutti, ognuno può e deve diventare Santo perché il Signore ci ha messo a disposizione tutti gli "ingredienti" per diventarlo. Basta ogni giorno essere se stessi guardando a Lui. Oggi dobbiamo concentrarci sulla certezza che tante persone che ci hanno già lasciato sono Sante, cioè in Paradiso, anche se non si trovano sul calendario. Questa la certezza che ci deve fare gioire, sapendo che sono in cielo e ci aspettano.




  Amare a 360°
Maestro, nella Legge, qual è il grande comandamento?. Gli rispose: Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. Questo è il grande e primo comandamento. Il secondo poi è simile a quello: Amerai il tuo prossimo come te stesso". A una precisa domanda al singolare Gesù risponde al plurale e sottolineando il concreto. Sì, troppo facile dire di amare chi sta lontano, fosse anche Dio, voler bene a qualcuno solo teoricamente. Così, non giova a nulla amare solo per quello che uno persona può dare a me, ma va amata nella pluralità del suo essere, dei suoi aspetti e bisogni, fossero anche diversi dai miei.




1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72
Avanti